A Trieste dal 29 luglio al 1° agosto andrà in scena il Festival “Rinascita” con un tributo al Sommo Poeta, nella ricorrenza dei 700 anni dalla sua morte.

Il sipario si aprirà il 29 luglio 2021 con l’esibizione – nella nuova Sala da concerti “Lelio Luttazzi” del Porto Vecchio (Magazzino 26) – di Marko Feri (chitarra) e Igor Zobin (fisarmonica), accompagnati dal Quartetto Chagall, in un percorso teso a rendere omaggio ad Astor Piazzolla, di cui ricorre il 100° anniversario della nascita.

Il giorno seguente, 30 luglio, alle ore 17.00 all’Auditorium del Museo Revoltella potrete ascoltare la giovane e promettente pianista, nostra corregionale, Elisa Rumici, che proporrà un viaggio musicale inteso sia come scoperta di altre culture sia come percorso interiore. 

Il Festival proseguirà poi sabato 31 luglio con tre appuntamenti. Alle ore 11.00, al Museo Sartorio, le giovani violiniste venete del Duo Scudeller presenteranno la Musica come strumento di coesione tra le persone. Alle 17.00 saremo lieti di offrirvi un “aperitivo culturale” al Caffè Tommaseo, conversando con il Prof. Stefano Di Brazzano, rinomato filologo dantesco, in vista dell’evento che avrà luogo alle 20.45 in Porto Vecchio (Sala Luttazzi): Comedìa, in una selva oscura. Il Quartetto Chagall, l’attore Pierluigi Pintar e l’artista di multivisioni Francesco Lopergolo presenteranno un omaggio a Dante Alighieri con musica, parole e immagini.

Anche l’ultimo giorno, domenica 1° agosto, sarà ricco di appuntamenti: alle 11.00, presso il Museo Schmidl (Ponterosso), il Duo Esebius (violino e pianoforte) e l’attore Mark Kevin Barltrop presenteranno un programma cameristico e letterario dominato dalla Passione e dal Sentimento. A seguire, alle 17.00 al Museo Revotella, il Duo Anastasio – De Ascaniis (pianoforte a 4 mani) interpreterà la Rinascita dello spirito umano attraverso il mare. Il gran finale sarà alle 20.45, sempre in Sala “Lelio Luttazzi”, con il Quartetto Werther (quartetto con pianoforte), che ci farà capire come sia vero che dell’arte si può godere anche in solitudine, ma che la sua vera essenza rivive nella condivisione.

Tutti gli eventi saranno ad ingresso libero. Stanti le norme anti-Covid, è consigliata la prenotazione: mediante il nostro sito internet (www.triesteclassica.it), scrivendoci una email ([email protected]), oppure mandandoci un SMS, un Whatsapp o chiamandoci al numero 3398602044. Precisiamo che sarà in ogni caso possibile registrarsi in loco, in occasione di ogni singolo concerto, anche senza previa prenotazione.