Un’ opera suggestiva che rende onore al Comune dell’Arte 

Coseano, comune dell’arte, si arricchisce di un’opera d’arte esclusiva e di grande valore e prestigio: un affresco, eseguito con la tecnica antica e originale, che prevede la stesura del colore sulla malta ancora fresca, realizzato con colori ottenuti dalla lavorazione di terre colorate, ossidi e minerali, come prevede la ricetta dei Grandi Maestri del passato. L’opera è stata eseguita da due artisti, Paolo Klavora, in arte Klavier, artista friulano, laureato presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, che ha preso parte a importanti mostre personali e collettive in Italia e all’estero, in attività sul territorio e oltre confine, e Valentina Di Vita, artista siciliana, disegnatrice e pittrice, laureata presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. L’affresco rappresenta “Il Cenacolo” di Leonardo da Vinci, riprodotto fedelmente e con dovizia di particolari; è stato realizzato al chiuso, presso

.  L’opera è fruibile e visitabile e non appena le misure di restrizione si saranno attenuate, potrà essere meta di visite didattiche anche per le scuole di ogni ordine e grado del territorio: una grande occasione per avvicinare i giovani alla pittura antica e al fascino dell’arte, attraverso la conoscenza di una delle tecniche pittoriche più richieste e durature, per sensibilizzarli ed educarli al valore e al prestigio del patrimonio artistico. Un importante arricchimento, dunque, per il “Comune dell’Arte”, che oltre alle iniziative promosse che hanno portato sul territorio critici d’arte e artisti di fama nazionale e internazionale, può adesso vantarsi di custodire un’opera di valore, realizzata con una tecnica caduta in disuso, che ha caratterizzato molte delle opere più importanti della Storia dell’Arte.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: