Rubrica #AnelloFVG

di Romano Paludgnach

AMO IL CAMMINO CELESTE

Adoro immergermi nei suoi sentieri, che sanno di oggi e soprattutto di ieri, il suo profumo.

Adoro sfiorare le pietre scolpite da pellegrini venuti da lontano…. #CamminoCelesteFVG…

L’ho sempre affrontato aPiedi come un pellegrino immerso nei miei pensieri, seguendo il pesciolino #celeste lungo il Cammino Celeste, ma la mia passione per la bici, quella bici con andatura lenta, cioè il #CicloTurismo, che ti permette di osservare il paesaggio e la cultura del Territorio, che è sinonimo di Turismo, mi ha spinto ad affrontare il percorso anche inBici.

Magico il #CamminoCelesteFVG tutto da scoprire aPiedi oppure inBici.

Pedalare, Camminare è come sognare. Ogni passo un’emozione per scoprire angoli suggestivi lungo filari di #noccioline, #vigneti colmi d’uva e riscoprire #Ville storiche, #Mulini, #Castelli dalla bellezza intatta nel tempo.

Lungo un tratto della Prima Tappa del Cammino Celeste

Ci troviamo lungo un tratto della Prima Tappa del Cammino Celeste, quella che porta ad Aiello del Friuli.

Oltre 100 le #Meridiane visibili lungo i palazzi della splendida Aiello del Friuli. Le più originali le troviamo all’arrivo del giro inBici nel “Cortile delle Meridiane”, presso l’area in cui è collocata la struttura del “Museo della Civiltà Contadina del Friuli Imperiale”.

Un antico centro aziendale agricolo, formato da quattro fabbricati di epoche diverse (secoli XVIII/XX). Un Museo #Tematico, diviso in: Lavorazione della Terra, Cantina, Mestieri, Trasporti, Casa, Pesi e Misure, lavori Femminili ed infine, all’esterno della struttura, le Meridiane.

Celeste è il mio zaino carico di emozioni, celeste è il colore del cielo quando si raggiunge il Santuario sul Monte Lussari, come celeste è il colore del mare che bagna l’isola di Barbana, nel cuore della laguna di Grado, non molto distante da Aiello del Friuli. Questo il motivo del nome “Cammino Celeste“, diviso in 10 Tappe per un totale di 210 Km.

Facile ed adatta a tutti, ecco com’è la Prima Tappa del #CamminoCelesteFVG www.camminoceleste.eu. Facile e adatto a tutti sono due concetti che rendono queste zone del Friuli visitabili a tutte le età. La bici, poi, permette spostamenti agili lungo tracciati ben segnalati e sicuri.

La #StoriaNellaStoria, per scoprire un tratto del Cammino Celeste e le peculiarità in questa zona del Friuli. Per questo, ho pensato di mappare un percorso ad anello con partenza ed arrivo ad Aiello del Friuli, per i dettagli del Percorso https://walkingrun.wordpress.com/wreb-scopriamo-camminocelestefvg-apiedi-inbici/

Un Percorso ad #AnelloFVG

Percorrendolo inBici, nella prima parte da Nord a Sud, fino a Villa Vicentina, in direzione Mare Adriatico si attraversa Ruda. Qui, quasi a lambire il Torrente Torre nel punto in cui confluisce nel Fiume Isonzo, nel verde della campagna, s’intravede una Villa forte e robusta ma molto invecchiata: la “Commenda di San Nicolò di Levata”.

Una Villa storica, antica, dal fascino ancora intatto. Si narra che ,agli inizi del millennio, i pellegrini qui vi trovassero rifugio ed anche successivamente, dopo il 1211, il Patriarca Aquileiense avesse fatto costruire un ospizio per tutti quelli che si recavano in #TerraSanta.

Il giro in bici, dopo Ruda, arriva nel Comune di Villa Vicentina e precisamente nella località detta di Capo di Sopra, non lontano dalla splendida Villa Chiozza. In questa location, imbocchiamo il tratto del Cammino Celeste, ben segnalato dal #Cippo e dal pesciolino azzurro, direzione Nord lungo la Prima Tappa che ci porta a Perteole e poi successivamente ad Aiello del Friuli.

Seguitemi con passione, Vi accompagnerò lungo tutte le Tappe del #CamminoCelesteFVG, scoprendone le varie peculiarità.

Articolo e Foto By Romano Paludgnach

#ScopriAMOilFVG

#SlowItineraryTrekking ConLoZaino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: