ANELLOFVG – LE CASCATE DEL KOT – SAN LEONARDO

di Romano Paludgnach

Fantastiche le cascate del Kot nel comune di San Leonardo (Udine) che con un Facile SlowTrek in soli 20 minuti, seguendo il rio Patok, si nota subito per la sua altezza di circa 12 metri, alimentata dall’affluente, il torrente Pod Tamoran. Due sono che, unendosi, formano il rio Patok, il Pod Starmelico e il Par Senike.

Nelle vicinanze della confluenza, si trovano le due belle cascate chiamate Melinski Kot. Per questo itinerario non ci sono difficoltà altimetriche, solo qualche salita breve ma scorrevole e poco impegnativa poco prima della cascata, quindi accessibile a tutti, adatto anche ai bambini per la loro prima esperienza, prima di affrontare percorsi più impegnativi.

Tra le due cascate si scorge anche una grotta, chiamata Star Čedad, in italiano Vecchia Cividale, che con il suo percorso fino ad ora esplorato di 1200 metri è la seconda in lunghezza tra le numerose cavità presenti nelle Valli del Natisone. Una vecchia leggenda ci racconta che la vicina città di Cividale del Friuli era anticamente ubicata nelle vicinanze della caverna, fino a quando una violenta fuoruscita d’acqua dalla risorgiva l’ha sospinta nell’attuale posizione.

Nello “Slow Itinerary of Trekking”, Lento Percorso di Trekking che nello specifico s’intende il camminare sui sentieri di montagna, collina e pianura (walking on mountain trails, hills and plains), non contano i minuti e le ore, ma contano il saper osservare la natura che come in questo periodo fiorisce e ti colpisce con i suoi colori e profumi.

Conta il rallentare per gustarsi con piacere un bel sentiero come quello che porta alla cascata di Kot. Conta anche saper scegliere un punto di sosta panoramico per ammirare da un’altra prospettiva il paesaggio delle nostre Valli del Natisone, fatto di colline, di ruscelli, cascate, grotte, torrenti e dell’omonimo fiume Natisone. Conta il “carpe diem” il saper cogliere l’attimo, l’osservare attentamente ciò che ci circonda, e, se c’è la passione, scattare alcune foto, sempre con la dovuta pazienza, per fissare quel momento per sempre come un bel ricordo non solo nel cuore.

COME RAGGIUNGERE LA CASCATA KOT

Per raggiungere il punto di partenza del sentiero che vi porterà alla Cascata Kot: in auto tornate al Bivio a Ponte San Quirino, dove lasciate la Statale 54 e prendete la strada seguendo le indicazioni per Stregna e San Leonardo, dopo alcuni km svoltate a destra e proseguite fino a Scrutto, dove svoltate a destra per San Leonardo superando il ponte sul torrente Erbezzo. Superate San Leonardo e in fondo al rettilineo sostate sulla vostra sinistra.. Buon SlowTrek.

(Foto e servizio a cura di Romano Paludgnach )

#SlowItineraryTrekking ConLoZaino

 

Trovate la Rubrica anche sul Magazine digitale Pag 12 Magazine Natale 2020 EsploraeAma