Pattuglia Acrobatica Nazionale (1961-2021) festeggia 60 anni con una memorabile mostra a Udine nella  Chiesa di San Francesco – dal 2 settembre al 10 ottobre 2021

La Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN), Frecce Tricolori, nasce nel 1961 a Rivolto (Ud) con una formazione di dieci aerei, la più numerosa del mondo. Il volo della pattuglia rappresenta una sintesi delle professionalità e dei valori dell’Aeronautica Militare quale patrimonio Nazionale ospitato dalla nostra Regione da 60 anni.  

Per celebrare questo importante anniversario è aperta al pubblico, fino al 10 ottobre, la nuova mostra fotografica 60 anni con le Frecce Tricolori accolta nella Chiesa di San Francesco a Udine: un’esposizione dove si possono rivivere i momenti salienti di questo lungo percorso fino ad arrivare a conoscere l’attuale Gruppo che da sempre ha, come sua volontà primaria, il rispetto delle regole, il legame con le tradizioni ma soprattutto la grande capacità di “fare squadra” per raggiungere un livello di eccellenza tutto italiano.  

 Organizzata e allestita dall’IRPAC – Istituto Regionale di Promozione e Animazione Culturale –  in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Promoturismo FVG, Comune di Udine e Fondazione Friuli, la mostra conta 80 pannelli fotografici di grandi dimensioni che illustrano la storia, le manovre, gli equipaggiamenti, la manutenzione ma anche i volti dei piloti che hanno fatto conoscere le Frecce Tricolori a livello mondiale; completano il progetto espositivo anche alcuni filmati riguardanti le ultime manifestazioni e sorvoli della Pattuglia Acrobatica – motivo di vanto per l’Italia e soprattutto per il Friuli, che ha visto nascere la caccia militare italiana con  Francesco Baracca ed il suo “Cavallino Rampante” – nonché numerosi vinili didattici.  

 Di particolare suggestione la scenografia virtuale che utilizza le grandi pareti della Chiesa di San Francesco e particolari amplificazioni del suono. Nell’allestimento è anche creata una Selfie Box ad alta definizione che permette ai visitatori, attraverso un telecomando, di praticare un selfie con l’intera formazione dei piloti della PAN.  

 “Era il 1° marzo 1961 quando lo Stato Maggiore Aeronautica decise di creare un reparto dedicato all’acrobazia aerea, costituendo sulla base di Rivolto il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico, erede delle pattuglie acrobatiche dei diversi stormi caccia che si erano alternate nel ruolo – racconta il Generale Alberto Rosso, Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare -. Da ormai sessant’anni la Pattuglia Acrobatica Nazionale solca i cieli d’Italia e del mondo, ambasciatrice delle capacità tecniche e umane di tutta l’Aeronautica Militare e dei nostri valori fondanti: il senso del dovere, il servizio – silenzioso -, il lavoro di squadra, la professionalità e la passione. Il difficile momento storico iniziato quasi un anno e mezzo fa, così drammatico e dal quale speriamo di uscire quanto prima, ha portato a riconoscerci ancora di più nei valori, nelle istituzioni, quali capisaldi e riferimenti della nostra vita, spingendoci a fare quadrato, a riscoprire il senso di appartenenza, che è forza per affrontare e superare, insieme, le prove e le difficoltà”. 

 La mostra sarà visitabile fino al 10 ottobre 2021 dal martedì al venerdì dalle ore 16.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 11.00 alle 19.00. 

Ingresso gratuito. L’accesso è consentito ai visitatori muniti di Green Pass. 

Per informazioni: [email protected]